img Leseprobe Leseprobe

Il mondo sotto accusa

Valentina Procopio

EPUB
9,49
Amazon iTunes Thalia.de Weltbild.de Hugendubel Bücher.de ebook.de kobo Osiander Google Books Barnes&Noble bol.com Legimi
* Affiliatelinks/Werbelinks
Hinweis: Affiliatelinks/Werbelinks
Links auf reinlesen.de sind sogenannte Affiliate-Links. Wenn du auf so einen Affiliate-Link klickst und über diesen Link einkaufst, bekommt reinlesen.de von dem betreffenden Online-Shop oder Anbieter eine Provision. Für dich verändert sich der Preis nicht.

Gruppo Albatros Il Filo img Link Publisher

Belletristik/Erzählende Literatur

Beschreibung

Quanto il mondo in cui viviamo ci influenza? In una società complessa, in cui ogni persona e ogni evento è indissolubilmente legato a tutti gli altri, non possiamo più ignorare le questioni che, apparentemente, non ci riguardano, solo perché le percepiamo come troppo lontane da noi. 
Il piccolo saggio Il mondo sotto accusa mette in luce problemi che hanno sconvolto e tuttora sconvolgono il mondo intero e le persone che hanno provato a opporvisi, a lottare contro di essi, a trovare una soluzione, finendo col diventare un esempio, anche se troppo spesso dimenticato. 
Il punto di vista di una giovane donna sullo status quo, sulle difficoltà della crescita e della vita in un mondo che non è sempre gentile ma per il quale è ancora possibile fare qualcosa.

Valentina Procopio, nata nel 1985 in una piccola cittadina calabrese, a 20 anni comincia a sentire il peso e l’oppressione di una realtà troppo stretta per le sue ambizioni e i suoi sogni. Sensibile e introversa, vive l’adolescenza nel dramma di problemi esistenziali che l’allontaneranno da un mondo che rifiuta cercando compagnia in vecchi libri e vecchi cantautori.
Il suo senso di dovere verso la famiglia, che non ha mai avuto la possibilità economica e un’apertura mentale tale da farla scappare da quella terra, l’ha costretta a cercare di ambientarsi in una Calabria che ha sempre amato per la sua natura ricca e selvaggia ma altrettanto odiato per quei suoi secolari limiti che non ha mai voluto superare.
Studia sempre, e spesso lavorando a doppi turni per mantenersi; si laurea in un percorso di studi che non le piace, e che non la porterà da nessuna parte, perché vincolata da un posto fisso che la famiglia la costringerà a non lasciare perché sicuro e comodo.
Per dieci anni vive la distruzione mentale di un call center, unica realtà funzionante in quel paese che la getterà in una triste rassegnazione, fin quando poi l’amore le darà la spinta di lasciarlo.
Reagisce a quella sua condizione con un insano iperattivismo che molto dirà di lei e che sarà quasi una ribellione al tempo sprecato che passa invano.
A questo iperattivismo alterna poi attimi quasi di “autismo”, dove si rinchiude in profonde e logorroiche riflessioni.

Weitere Titel von diesem Autor

Kundenbewertungen